Android Spopola tra le case produttrici. Nokia e Blackberry resistono o persistono ?

Android spopola, tutte le case produttrici si sono ormai inchinate al volere del Big G Google, Android è ormai presente su quasi tutti i brand.
Apple, da sempre, presenta un connubbio di hardware e software proprietari, e IOS rappresenta una fetta pari a più della metà del mercato tablet-smartphone.
Samsung ed HTC presentano offerte con Windows Phone, Android e sistemi operativi proprietari; Onda, NGM, LG, Motorola, Sony Ericsson offrono il sistema della G maiuscola più sistemi proprietari. Perfino i telefoni made in china, includono in taluni modelli, vecchie versioni di android 1.6, o Froyo 2.2.
Nokia e Blackberry resistono. La prima, forte dell’accordo con Microsoft, AT&T ed altri operatori, ha già venduto un milione e mezzo di unità di Windows Phone 7.5 Mango.
La seconda, invece, continua a definire il suo sistema operativo “migliore” anche dopo la nomica del nuovo CEO, .
Heins, in una lunga intervista, ha voluto chiarire che non apporterà cambiamenti “importanti” in quanto ritiene che l’azienda sia già sulla retta via.

Chissà cosa ne pensano in casa Apple ed in casa Google..
Io personalmente, mi schiero a favore di Windows Phone, Android e IOS.
Sebbene non per meriti del sistema operativo, bensi per i contenuti applicativi dei programmatori “indipendenti”. La forza dei sistemi, sono le applicazione, gratuite e non, disponibili nei vari Apple Store, Android Market, MarketPlace.

Libera conoscenza, libera fruizione dei contenuti.

 

 

 

NFC disponibile per tutti gli Android-Device con Moneto

La tua tecnologia NFC ( Near field Communication ) spopola su tutti i nuovi smartphone. Oltre che per utilizzo personale ( per esempio sincronizzare dati tramite il tuo di due terminali ), la tecnologia inizia ad esser utilizzata come strumento di pagamento.

Come faranno allora gli sfortunati possessori di device senza il prezioso chip?
Basterà aggiungere al proprio smartphone Moneto
Tramite l’inserimento di un’apposita memory card, protetta e criptata, e un piccolo adesivo, da apporre sul vano batteria, che amplificherà il segnale della stessa, il problema sarà risolto.
Il kit per Android ( in foto ) avrà un costo di 30 $, inclusi 10 $ di credito, e sarà disponibile nel giro di 2-3 settimani negli Stati Uniti. Moneto è già convenzionato con Mastercard..ma si prevedono evoluzioni ed innovazioni in settore.

Stay tuned 😉

Binomio Intel – Android per Lenovo


Si chiama Ideapad K2110, il primo connubbio Intel-Android di Lenovo.
Un cuore pulsante Intel Atom da 1,6 ghz, con hyperthreading, su un ampio display da 10,1 pollici, a corredo porte usb e hdmi laterali, il tutto gestito dal nuovo Android Ice Cream Sandwich 4.0.
L’azienda si è affrettata a specificare che il prodotto è ancora in fase embrionale.
Su alcuni forum sono apparsi i primi video, che ne fanno, però, apprezzare le prestazioni.
Breve parentesi: Android Spopola 🙂